Choose Your Language

news

PIER CARLO BONTEMPI: LA PROVOCAZIONE PIU GRANDE DEL MONDO. IL LABIRINTO DI FRANCO MARIA RICCI E ALTRE ARCHITETTURE

20/11/2015


PIER CARLO BONTEMPI: 
LA PROVOCAZIONE PIU GRANDE DEL MONDO. 
IL LABIRINTO DI FRANCO MARIA RICCI E ALTRE ARCHITETTURE

Il ciclo di eventi inaugurato al FAB di Milano con la presentazione della monografia “Pier Carlo Bontempi: Architettura e Tradizione”, edita da Franco Maria Ricci, prosegue a Castellarano, nella sede aziendale Fiandre, con l’inaugurazione della mostra “PIER CARLO BONTEMPI: LA PROVOCAZIONE PIU GRANDE DEL MONDO. IL LABIRINTO DI FRANCO MARIA RICCI E ALTRE ARCHITETTURE”.

 

MOSTRA

20 novembre 2015  -  10 dicembre 2015

dal lunedì al venerdì

 

Il 20 novembre 2015, presso FAB Castellarano (RE),  inaugura la mostra Pier Carlo Bontempi: La provocazione più grande del mondo. Il Labirinto di Franco Maria Ricci e altre architetture. Un inedito percorso espositivo documenterà i progetti più significativi dell’architetto parmense dando risalto ad un iter progettuale in assoluta controtendenza rispetto alle correnti di pensiero che animano l’odierna architettura.

Una passeggiata tra i diversi tipi di progetti architettonici accompagna il visitatore in un viaggio alla scoperta della filosofia che sta alla base della composizione classica o vernacolare degli edifici e degli insiemi urbani costruiti da Pier Carlo Bontempi.

Una successione di quattro ambienti caratterizzati da forme geometriche differenti presenta le quattro diverse sezioni tematiche in cui sono raggruppati i progetti: i Borghi, la Piazza, gli Isolati e il Labirinto. All’interno degli ambienti alcune grandi foto a tutt’altezza danno la sensazione quasi realistica di essere all’interno di vie, piazze o monumenti. Si alternano così momenti di fascinazione scenografica con aree dove l’interesse e l’attenzione viene catturata dal dettaglio architettonico presentato.

All’esterno degli ambienti una serie di citazioni riassumono in frasi brevi i concetti fondanti delle scelte di progetto e il legame profondo alla grande tradizione architettonica italiana. L’inizio e il termine del percorso si ritrovano nel grande atrio dove sono esposti alcuni modelli in legno realizzati dall’ebanista di talento, Adriano Lari, per lo studio delle proporzioni compositive dei progetti dell’architetto Bontempi.

La conclusione di questo ciclo di eventi si concluderà il 10 dicembre 2015, sempre a Castellarano, dove Pier Carlo Bontempi si siederà di fronte Raul Pantaleo da Tamassociati per un dibattito critico con l'obiettivo di ridefinire i metodi ei linguaggi dell'architettura contemporanea dal titolo "Come molte architetture tradizionali?". Il dibattito sarà moderato dal giornalista Luca Sommi.